Pages Navigation Menu

Manipolazione fasciale: analisi e trattamento

La manipolazione fasciale è una terapia manuale che agisce direttamente sul tessuto connettivo denso (Fascia Corporis).

La Fascia Corporis è il tessuto che avvolge e penetra tutte le strutture del corpo, dai muscoli agli organi interni.Il tessuto fasciale essendo ricco di recettori, è responsabile del dolore che il corpo avverte; questo dolore altro non è che una percezione non fisiologica delle tensioni che si sono create nei distretti muscolo-articolari.La fascia può cominciare a perdere elasticità in seguito a:Stimoli meccanici (contusioni, fratture, distorsioni interventi chirurgici, posture scorrette, ustioni) Stimoli chimici (assunzione di farmaci dismetabolismi, infezioni) Stimoli fisici (sbalzi di temperatura, umidità)
 Trattamento:
Il trattamento agisce su una combinazione precisa di punti che permettono il ripristino dell’omeo-stasi articolare e di conseguenza un riassetto della postura dell’individuo. Un ascolto attento della persona, che tiene conto di tutto ciò che ha potuto nuocere al tessuto fasciale, permette di formulare una prima ipotesi di trattamento condivisa con il medico referente.
In seguito esami motori e palpatori dei distretti patologici saranno gli elementi che permetteranno di stendere un progetto terapeutico personalizzato. Sintomatologie apparentemente uguali, infatti, porteranno a trattamenti sempre diversi basati sull’individualità del soggetto, con l’intento di agire sulla causa del problema e non sulle conseguenze.
 Quando sull’articolazione agiscono forze non equilibrate tra loro, questa è sottoposta a carichi di lavoro distribuiti non uniformemente. Inizialmente si percepisce un semplice dolore (senza danni articolari), in seguito il dolore si evolve in tendiniti ed infiammazioni fino a sfociare in una vera e propria degenerazione delle strutture stesse e di quelle intrarticolari (cartilagini, menischi, ecc.).
La Manipolazione Fasciale mira al riequilibrio delle tensioni fasciali che regolano la coordinazione e l’elasticità articolare.
         Ernia discale e sciatalgia
  • Lombalgia
  • Cervicalgia e cervicobrachialgie
  • Gonalgia e coxalgia
  • Meniscopatia
  • Traumi sportivi, distorsioni
  • Lesioni muscolari
  • Colpo di frusta
  • Sindrome del tunnel carpale
  • Squilibri posturali
  • Epicondilite
  • Emicrania e cefalea
  • Vertigini
  • Disturbi della masticazione
Print Friendly, PDF & Email