Pages Navigation Menu

Ambulatorio Medico Polispecialistico

GINECOLOGIA ED OSTETRICIA

 

VISITA GINECOLOGICA

L’esplorazione vaginale, la classica visita, serve principalmente per valutare l’introito vaginale (superficie, presenza di lesioni da HPV ecc), la vagina (tonicità, consistenza delle mucose, lunghezza ecc), l’utero (dimensioni, consistenza, mobilità ecc), le ovaie (dimensioni, eventuali tumefazioni, dolore) e le zone circostanti comprese nell’area della pelvi (paramètri, spazio del Retzius, cavo del Douglas). Inoltre solo con l’esplorazione vaginale la ginecologa potrà accertarsi della eventuale presenza di un prolasso della vescica, dell’utero o del retto.

L’esame speculare,  complemento indispensabile, si esegue introducendo uno speculum monouso all’interno del canale vaginale; aprendolo con delicatezza si visualizza il collo dell’utero. Questo permette di osservarne la superficie, il colore, la presenza o meno di lesioni, l’eventuale sanguinamento. Solo con una buona visualizzazione del collo dell’utero si può eseguire il Pap-test, esame fondamentale di screening per i tumori del collo dell’utero, strettamente correlati all’infezione da HPV, virus a trasmissione sessuale.

Presso il Nostro centro oltre all’esame tradizionale su vetrino è possibile eseguire pap test anche in fase liquida, che rende possibile un eventuale approfondimento per la ricerca del virus HPV (DUO-Pap) sullo stesso campione.

Fa parte della visita ginecologica anche l’ ecografia transvaginale, eventualmente coadiuvata dall’ecografia pelvica transaddominale, se necessario. L’ecografia transvaginale è un aiuto indispensabile per la corretta comprensione e per l’inquadramento diagnostico-terapeutico del quadro clinico. Si osservano tutte le strutture della pelvi, vagina, collo dell’utero e corpo dell’utero, canale cervicale, endometrio, ovaie e in alcuni specifici casi anche vescica e uretra.

Presso il Centro VITALIS è possibile sottoporsi al monitoraggio della crescita dei follicoli nelle tecniche di PMA (Procreazione Medica Assistita).

In caso di sospetto polipo dell’endometrio è possibile sottoporsi a sonoisterografia, una tecnica che permette, sotto controllo ecografico, di visualizzare eventuali formazioni aggettanti in cavità uterina.

In caso di dubbio di infezione (perdite maleodoranti, prurito, bruciore ecc) la dottoressa eseguirà un tampone vaginale che, in base alla sua esperienza, sarà mirato o aspecifico (solo ricerca di batteri e miceti, oppure completo, con ricerca di Chlamydia, Mycoplasma ecc.).

Le nostre dottoresse  inoltre sono a disposizione per consulti e visite per donne in menopausa o in perimenopausa o comunque in quella “terra di mezzo” spesso così difficile da affrontare, dove disturbi spesso trascurati (esempio: l’incontinenza urinaria da sforzo  o l’urgenza minzionale, il prolasso) improvvisamente e inaspettatamente peggiorano, andando così a scuotere l’equilibrio psichico a volte instabile di questo delicatissimo passaggio…

Infine citiamo l’importantissima, fondamentale, spesso trascurata visita preconcezionale, fondamentale per la prevenzione delle anomalie di chiusura del tubo neurale e l’identificazione di eventuali fattori di rischio che potrebbero compromettere lo stato di salute del nascituro (Toxoplasmosi, Rosolia, HIV, Emoruppo non compatibile, genitori portatori di anemia mediterranea, consanguinei, ecc).

I risultati degli esami eseguiti presso VITALIS verranno inoltrati via posta elettronica se negativi, mentre verranno consegnati a mano con adeguata terapia in caso di positività nel corso di un ulteriore controllo.

VISITA OSTETRICA

Sarebbe importante eseguire una visita ginecologica in fase preconcezionale (vedi sopra), ma nella maggior parte dei casi la paziente arriva dal ginecologo con il test positivo.

VITALIS mette a disposizione delle proprie pazienti, oltre a una consolidata e lunga esperienza lavorativa, una serie di accertamenti, tra cui:

La visita ostetrica vera e propria, che consiste nell’esplorazione vaginale mirata alla ricerca di un’eventuale dilatazione anomala del canale cervicale. Questa visita, la visita “interna” è sempre più spesso sostituita dall’ecografia transvaginale, che ha un’accuratezza diagnostica sicuramente migliore, anche se non sempre riesce a sostituire egregiamente delle mani esperte. In caso di dubbio di rottura del sacco o di perdite ematiche è indispensabile ricorrere all’esame speculare (vedi sopra), per evidenziare il collo dell’utero e l’orifizio uterino esterno (OUE).

L’ecografia ostetrica “office” accompagna ogni visita, per la gioia delle future mamme e dei futuri papà.

Nel corso di ogni visita ostetrica, da eseguire possibilmente con cadenza mensile, vengono visionati gli esami del sangue e delle urine, viene data la eventuale terapia, viene controllato peso, pressione e crescita fetale.

Infine può essere eseguito il tampone vaginale, obbligatorio nell’ultimo mese di gravidanza, per la ricerca dello Streptococco Beta Emolitico di gruppo B, potenzialmente fatale se non riconosciuto e contratto dal feto durante il passaggio nel canale del parto.

Presso VITALIS è possibile eseguire anche la visita post-partum e l’eventuale consulto per una adeguata contraccezione,o per esercizi di recupero per il pavimento pelvico (lieve o moderata dell’incontinenza).

Per concludere una raccomandazione… la visita ginecologica va eseguita a vescica vuota!

Print Friendly, PDF & Email